giovedì 22 maggio 2014

Maschera viso all'argilla e miele


RICETTA per 100 grammi

fase A
esterquat in pasta  5.00
alcool cetilstearilico  2.00
olio di vinaccioli  4.00

fase B
acqua  58.50
miele  15.00
glicerina  8.00
caolino  7.00

fase C
phenonip  0.50

PROCEDIMENTO
- pesare e scaldare le fasi A e B in due becher separati
- procedere all'emulsione versando B in A poco per volta e frullando con minipimer
- a freddo aggiungere il conservante
- regolare il pH a 5.5 e profumare

La consistenza della maschera è da vasetto. Dopo il tempo di posa (io la tengo circa 15 minuti) va rimossa con una spugnetta umida.

9 commenti:

  1. Grazie per averla postata :)
    Come previsto, mi è tornata la rosacea prepotentemente e preferisco aspettare a mettere cose nuove sulla faccia xD
    Che destino amaro, proprio a me che mi spalmerei di tutto xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meglio se aspetti ;) Spero ti passi presto

      Elimina
  2. Ciao, mi ha incuriosito molto questa tua ricettina perchè è da tempo che volevo farmi una maschera all'argilla conservabile, lessi anche una ricetta sull'angolo di Lola ma conteneva il gelisucre e siccome non avevo nè lui nè altri emulsionanti rinunciai. Da qualche tempo mi sono messa a fare il balsamo con il BTMS(Cetearyl alcohol e Behetrimonium methosulfate), noto che anche la tua maschera viso ha ingredienti che solitamente si usano nei balsami, dici che potrei sostituire esterquat + cetilstearilico con il btms? Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao :) penso di sì: il principio è di utilizzare il tensioattivo cationico sia come emulsionante sia per sfruttarne l'effetto condizionante. Con l'esterquat viene molto densa, forse con il btms ti risulterà un po' più fluida... Se ti va, ripassa a dirmi come ti sei trovata ;)

      Elimina
  3. Ciao, ti ringrazio per la risposta :). Guarda proprio oggi ho fatto una cremina struccante con il BTMS senza cetilico ed è venuta veramente densa, quindi credo che non ci siano problemi :) Più che altro mi è sorto un piccolo dubbio da principiante: fino ad ora ho sempre fatto spignatti fluidini(tipo il gel ai semi di lino o balsametti liquidini), oggi ho fatto la mia prima cremina e ovviamente quando ho misurato il ph a preparazione finita la crema è rimasta tutta appiccicata alla cartina tornasole e non si vedevano i colori! La posso pulire con un po' di carta o falsa i risultati? Per il momento infatti non ho ancora usato lo struccante, aspetto di poter misurare correttamente il ph. Ovviamente penso che avrò lo stesso problema quando farò la tua maschera viso. Ciao e grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dico come faccio io: immergo la cartina nel cosmetico per 3-4 secondi, la tiro su e la pulisco sul bordo del becher in modo che si veda la fascia colorata per poi passare subito alla lettura del pH. Puoi pulire la cartina anche con della carta da cucina, l'importante è che non sfreghi troppo o potresti rimuovere la parte con il reagente. :)

      Elimina
  4. Ti ringrazio per la gentilezza :) appena provo la maschera ti faccio sapere.

    RispondiElimina
  5. Ciao si può usare anche esterquat in perline? C'è un motivo per la pasta o è perché ce l'hai? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao ! Ho solo quello in pasta ;) Penso che tu possa sostituirlo solo che non ho esperienza di entrambi perciò non so se la quantità vada rivista...

      Elimina

I commenti verranno pubblicati previa verifica.